18 Marzo 2019

News
percorso: Home > News > CONCERTI

Destruction (Under Attack Tour) + Flotsam and Jetsam + Enforcer + Nervosa @Le Moulin

25-09-2016 21:35 - CONCERTI
Ci troviamo a Marsiglia per l´ "Under Attack Tour"dei Destruction e già guardando la line-up presente, la cosa si fa interessante. Siccome qui i locali sono molto precisi con il rispetto degli orari ed il pubblico arriva quasi tutto sin dall´inizio, mi appresto davanti al palco, perché il concerto inizia puntuale. Sono molto contenta di vedere le Nervosa dal vivo, un trio brasiliano tutto al femminile, che ha il compito di aprire le danze: inizia subito con tanta potenza e una scarica d´adrenalina che fa tremare Le Moulin. Questo gruppo meriterebbe una fama un po´ più ampia rispetto a quella che ha; basso batteria e chitarra, sono solo tre ragazze ma fanno per dieci! Presenza scenica ottima, struttura dei brani pure... il pubblico è in estasi!
Questo è quanto succede quando una band è ben preparata e sa come affrontare il palco; sinceramente penso che molti gruppi dovrebbero prepararsi meglio prima di un´esibizione, perché a volte danno tutto per scontato e non si affronta l´attività live col giusto vigore.
Il pubblico marsigliese per ora appare molto tranquillo, giusto in prima fila c´è un headbanger che non si ferma un attimo (domani sarà cervicale). Vedremo più avanti se si movimenteranno.
Dopo questo splendido show ed un cambio palco abbastanza rapido, ecco che iniziano gli Enforcer. Qualcuno di voi si chiederà: "Ma cosa c´entrano col resto del bill?" Beh, non lo so ma la band è già molto nota e ben gradita al pubblico del metallo, dunque dopo le tre brasiliane "nervose" ecco i biondini svedesi che ci propongono un nwobhm tutt´altro che scialbo; il locale intanto è pieno, seppur piccolino e la gente inizia ad essere molto partecipe. C´è anche la ragazza crowd-surfing, sempre la stessa che a più riprese riesce a farsi diversi giri di tutto il locale.
Tantissime borchie ovunque, gli Enforcer conquistano subito Marsiglia, con il pubblico che conosce tutti i pezzi a memoria. Unica pecca che la voce Olof risulta leggermente più debole rispetto alla parte strumentale. Il quartetto svedese comunque non si ferma un attimo, c´è veramente tantissima energia dentro di loro: riff e cori incitano lo spettatore al punto giusto, l´atmosfera é al top! Chi ha detto che il nwobhm può essere portato avanti con lo giusto stile solamente da band che si soffermano su un ritmo dal vecchio ricordo? È sempre bene prendere lo stile amato e farlo proprio e gli Enforcer ce lo dimostrano.
Per non dimenticare le buone abitudini del proprio paese, durante il concerto girano metallari con birra e baguette, attraversando impavidi il pogo che si è creato al centro della sala.
Siamo ora su sonorità più thrash con i Flotsam And Jetsam, la band di newstediana memoria ("Doomsday for the Deceiver), anche se l´ex bassista dei Metallica non milita più nella formazione da molto tempo. In ogni caso lo stampo è quello, melodie essenziali con riff persistenti, per gli amanti del genere una cosa ben gradita. La sottoscritta in effetti non ama molto questo stile ma devo dire che la band americana ha buona presa dal vivo sul pubblico francese, un pubblico pienamente presente dall´inizio dell´intera serata. La forza di questo gruppo è sicuramente la loro filosofia del keep it true, con una batteria solida e decisamente regolare, che regala una sonorità dal sapore di quegli anni in cui il metallaro tipico girava in leggings e canottiera. Sicuramente i fan di vecchia data che affollano l´evento sono soddisfatti, mentre invece i giovani ventenni che si vedono qua e là, possono approfittare di questa band per costruirsi delle basi più strutturate.
I F&J lasciano dunque il segno, ma ora è arrivato il momento tanto atteso, con la band headliner, i Destruction. Si inizia ed è subito pogo! Il locale è grande ma "ristretto" grazie ad un palco mobile, forse perché l´affluenza non è stata calcolata proprio benissimo, dunque fa veramente caldo all´interno. La band è comunque sul palco con capelli al vento grazie a dei ventilatori, pronta a scatenare il pubblico. Il loro thrash metal dalle sfumature death fa onore al genere, mette una carica addosso enorme. Basso e batteria si rincorrono e creano una fitta maglia musicale, mentre la chitarra pensa a rifinire il tutto. Schmier è in forma smagliante, la sua voce penetra la sala e Le Moulin trema. Ci sarebbe più bisogno di concerti di questo genere per bilanciare la massa di nuove band pseudo-metal tremendamente commerciali, costruite a tavolino per far soldi. Il metal dovrebbe restare uno stile che non scende a compromessi e i Destruction ne sono una bandiera importante. Lo show prosegue e la sala si scalda sempre di più. Il pubblico é in simbiosi con la band teutonica, che non si concede una minima sosta; quindi ci dà sotto come un carro armato e tra un brano e l´altro c´è solo un "merci" in screaming e via, si continua!
Dalla platea è divertente notare le capigliature da svedese doc degli Enforcer che si vedono da lontano, aggirarsi per il locale e dialogando amichevolmente con chi li ferma per un autografo. Il traffico di birra e baguette prosegue, ma i Destruction calamitano la maggior parte del pubblico, preso da headbanging e crowd-surfing incessante; un concerto così non si vede tutti i giorni nel sud della Francia. Con brani come "Thrash Attack"e "Black Death", si tocca il culmine del concerto, i riff aumentano di velocità ma il vero protagonista della serata è il basso; le dita di Schmier scorrono veloci sulle corde, senza un attimo di riposo. Si chiude così una grande prova di una line-up un po´ insolita ma sicuramente dal grande impatto, un tour che va seguito e che rimarrà impresso.



Fonte: CrystalNight



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio