16 Gennaio 2019

News
percorso: Home > News > INTERVISTE

INTERVISTA A GERARDO CAFARO: il patròn dell´Agglutination ci racconta alcuni aneddoti e le novità della nuova edizione 2017!

16-08-2017 20:46 - INTERVISTE
XXII Agglutination Metal festival 2016: Gerardo Cafaro durante la premiazione con gli Exodus
XXIII Agglutination Metal festival 2017
XXIII Agglutination Metal festival 2017: locandina ufficiale
XXII Agglutination Metal festival 2016: De La Muerte
XXII Agglutination Metal festival 2016: Dewfall
XXII Agglutination Metal festival 2016: Fleshgod Apocalypse
XXII Agglutination Metal festival 2016: Nanowar Of Steel
XXII Agglutination Metal festival 2016: Real Chaos
XXII Agglutination Metal festival 2016: Taake
A pochi giorni dalla nuova entusiasmante edizione dell´Agglutination Metal Festival, uno degli eventi più longevi di tutta la penisola nel suo genere, arrivata oramai a quota 23, che si terrà Sabato prossimo 19 Agosto in quel di Chiaromonte (PZ) come di consueto, abbiamo avuto il piacere nonché l´onore di scambiare quattro chiacchiere direttamente con l´organizzatore di questa importante manifestazione, Gerardo Cafaro, che unisce sotto questo altisonante nome tantissimi appassionati di heavy metal, provenienti da tutte le parti d´Italia e addirittura anche dall´estero. Il buon Gerardo ci ha svelato alcune interessanti novità sull´edizione imminente oltre ovviamente a svelarci alcuni aneddoti sulle band e sulle precedenti manifestazioni, che, in quasi un quarto di secolo, hanno segnato l´escalation di questa realtà viva, oggi più che mai: anche per questa ventitreesima edizione infatti, non mancheranno importanti nomi della scena internazionale quali per l´appunto i britannici Venom, tra i capostipiti del metal estremo e i tedeschi Sodom, anch´essi tra i principali esponenti della scena thrash metal mondiale! Ma, come giustamente ci rivelerà lo stesso Gerardo nel corso di questa simpatica intervista, ampio spazio è stato lasciato quest´anno alle band italiane, come i White Skull e gli Insidia, e in particolar modo alle giovani realtà provenienti dal nostro amato Sud (dai tarantini Assaulter ai romani Gravestone fino ai salentini Ghost Of Mary e in apertura ai Memories Of A Lost Soul). Insomma tante le novità per questa tanto attesa edizione, ma lasciamo adesso la parola al protagonista indiscusso, senza il quale oggi non sarebbe possibile vivere un´altra nuova e appassionante esperienza metallica!


Caro Gerardo, grazie infinite per la tua disponibilità, nonostante oramai l´evento sia alle porte e possiamo ben immaginare quanto tu possa essere impegnato negli imminenti preparativi. Ci teniamo particolarmente a ringraziarti e, in qualità di Vero Rock Italia, siamo orgogliosi di supportare nuovamente questa attesissima nuova edizione dell´Agglutination Metal Festival!
(Gerardo):"Grazie come sempre a voi."

Siamo ormai giunti a quota 23 edizioni e la manifestazione risulta essere tra le più (se non la più) longeve dell´intera penisola. Quali sono le tue aspettative per questa nuova e imminente avventura targata Agglutination?
(Gerardo):"Di certo dopo il lavoro immane e il rischio economico non indifferente si ci augura che ci sia la giusta partecipazione e che il tempo sia clemente, per far si che si ci possa godere un´altra edizione del festival davvero bella."

Anche quest´anno non sono mancate le sorprese nel bill previsto: oltre ai grandi nomi già annunciati, il ritorno dopo molto tempo sulle scene di una storica realtà tricolore come i White Skull. Come è nata l´idea di portarli al festival? Avete avuto difficoltà particolari?
(Gerardo):"L´idea c´era da qualche anno però poi con Tony abbiamo convenuto che la miglior occasione sia quella della concomitanza con l´uscita quest´anno del loro nuovo bellissimo cd e quindi avere in esclusiva per il Sud il loro show."

A differenza di altre edizioni, dove forse hanno trovato maggiormente spazio band di stampo power/progressive/epic metal, quest´anno avete deciso di puntare prevalentemente su band della scena estrema (Venom, Sodom – n. d. r.). E´ stata una scelta voluta o è invece dipeso semplicemente dalla disponibilità dei gruppi?
(Gerardo):"Diciamo che dopo anni che provavo a portare un icona del metal come i Venom avere finalmente la loro disponibilità é stata un occasione unica da prendere al volo. Per i Sodom, dopo lo straordinario ultimo cd e le tante richieste che mi arrivavano dai fans del festival, non potevo non impegnarmi per farli venire all´Agglutination. Comunque sia la scelta di questo anno di fare un festival più "estremo" é un pò voluta e dettata dalla richiesta di chi partecipa."

Ancora una volta la location, dopo diversi anni in cui è stata spostata nelle vicine Senise e Sant´Arcangelo, è tornata nella sua sede natia, a Chiaromonte (PZ). Quale delle edizioni svoltesi in questo luogo ormai storico ricordi con piacere e particolarmente?
(Gerardo):"Vedi, un pò tutte, di certo ognuna ha una sua storia indelebile per me, di certo quella dello scorso anno a me é piaciuta assai e sono contentissimo del lavoro straordinario di produzione e tutto."

Il nome Agglutination è già da svariati anni una realtà consolidata del panorama me-tal non solo nazionale ma anche europeo, avendo visto la partecipazione di artisti internazionale del calibro di Therion, Exodus, Gamma Ray, Virgin Steele, Rhapsody Of Fire, Overkill, UDO, Dark Tranquillity, Cannibal Corpse, Overkill, Obituary, Edguy. ecc. (solo per citarne alcuni – n. d. r.). Quale o quali sono stati i gruppi, sempre se è dato saperlo, che avresti voluto portare e che a volte solo per questioni non sempre legate al budget ma più che altro logistiche non sei riuscito a far venire?
(Gerardo):"Sicuramente i Motörhead, ci sono andato vicino negli anni passati, ma purtroppo qui é difficile fare i numeri per questi gruppi visto il bacino di utenza su cui possiamo contare."

Pochi mesi fa si è svolta la terza edizione del Warm Up Agglutination 2017, come è nata questa iniziativa? Come è andata quest´ultima edizione? State pensando magari anche ad una edizione invernale?
(Gerardo):"Il Warm-Up nasce diciamo sopratutto per presentazione del´edizione vera e propria del festival e poi anche per dare supporto a band sopratutto del Sud meritevoli. Il nostro augurio é che possa andare bene questa nuova edizione del festival e fare anche come al solito ad ottobre un nuovo Roadshow Agglutination."

Tornando al bill dell´imminente edizione 2017 dell´Agglutination, non possiamo che notare con orgoglio la presenza di ben quattro band del Sud Italia: i tarantini Assaulter, i salentini Ghost Of Mary, i Memories Of A Lost Soul e i romani Gravestone. E´ stata anche questa una scelta casuale o invece avete pensato di allargare maggiormente la presenza di band del territorio, proprio per dare maggior spazio alle tante meritevoli e interessanti realtà presenti?
(Gerardo):"E´ stata una scelta voluta fortemente da me, l´Agglutination ha bisogno per vivere di chi lo supporta e partecipa, nello stesso tempo io seguo e ammiro la scena sopratutto del Sud ove vi sono band che meritano un palcoscenico degno e questi nomi lo meritano. Di certo anche in passato sempre ho sostenuto band lucane e del Sud sopratutto, quel che mi dispiace é poi vedere alcuni di questi musicisti una volta che vi hanno partecipato non supportano più il festival, sono pochi ma ci sono e questo fà male. Sai ricevere ogni anno oltre 600 richieste di suonare su questo palco significa qualcosa, tanti offrono anche soldi ma io li ho sempre rifiutati per una questione mia di principio ma non condanno chi li accetta perché purtroppo fare manifestazioni di questa portata ci vogliono soldi. La cosa che ripeto poi mi fà male é vedere qualche ragazzo che nonostante é stato scelto il suo gruppo (per merito) e non un altro tra i 5/600 poi... Se l´Agglutination continuerà ad esistere di sicuro ci sarà sempre spazio per i gruppi del Sud, che ripeto io seguo sempre."

Anche in questa occasione i tantissimi appassionati, provenienti da tutta Italia, potranno vedere dal vivo due band leggendarie che hanno fatto la storia dell´hard´n´heavy, quali appunto i britannici Venom, capostipiti di tutto il movimento estremo, e i thrasher tedeschi Sodom. Hai già avuto modo di conoscere, anche solo telefonicamente, i due rispettivi leader, Conrad Thomas (Cronos) e Tom Angelripper?
(Gerardo):"No sono riuscito a parlare con le oro agenzie, non credo assolutamente che si possa riuscire a parlare con Cronos... cosa diversa Tom, lo conobbi ad un festival al Nord Italia alcuni anni fà, mi promise che se un giorno l´Agglutination l´avrebbe chiamato sarebbe venuto con piacere.. poi ha un manager Fleisch Finger, un amico , che é la persona più brava che io abbia mai conosciuto nel campo."

Da sempre hai esternato la tua nota e competente passione per l´heavy metal non soltanto ideando e organizzando il sopracitato festival, bensì supportando e partecipando attivamente a molte altre manifestazioni ed eventi presenti sul territorio e anche al di fuori di esso. Dopo questa tua esperienza ormai quasi pluri venticinquennale, cosa manca secondo te al Sud Italia per poter provare a portare grandi nomi della scena rock e metal? E´ solo una questione economica e logistica o anche una mancanza di volontà politica e amministrativa secondo te?
(Gerardo):"Diciamo subito che il metal non credo che mai sarà supportato a dovere dalle istituzioni, ci devi mettere e rischiare tanto di tuo se vuoi fare, di certo trovare anche un piccolo ma importante aiuto é fondamentale, inoltre come dicevo prima essendo un bacino di utenza il Sud più limitato diventa difficile poter osare di più. La questione logistica e di collegamenti incide tantissimo, sopratutto dove siamo noi, dove non ci sono treni e mezzi di trasporto che collegano con le grosse città o con le ferrovie. Noi oggi qui nel profondo Sud non abbiamo neppure i bus che collegano quotidianamente figurarsi che sviluppo possiamo avere poi visto che oramai i giovani si spostano in aereo."

Siamo oramai giunti alla conclusione di questa interessante chiacchierata caro Gerardo. Non posso che farti i migliori auguri per l´imminente edizione 2017 dell´Agglutination Metal Festival, che si terrà a Chiaromonte (PZ) Sabato prossimo 19 Agosto, il cui resoconto sarà pubblicato come di consueto sulle nostre pagine di Vero Rock Italia! Grazie ancora per tutto il tempo prezioso che ci hai riservato e se hai un messaggio particolare per tutti i nostri lettori e per i tanti fan e partecipanti dell´Agglutination non esitare!
(Gerardo):"Noi ci auguriamo che il tempo sia bello, la location posta a quasi 800 metri sul livello del mare offre un clima perfetto oltreché essere bellissima, ci sono tantissimi stands, ottimo cibo e non si può non assaggiare i nostri panini fatti con salsiccia locale cotta alla brace. Chi c´é stato all´Agglutination conosce il clima di festa e la godibilità della manifestazione.. a diretto contatto con gli artisti ed un palco degno dei grandi festival."



Fonte: Raffaele Pontrandolfi



Informativa privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio




[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio