17 Gennaio 2019

News
percorso: Home > News > CONCERTI

SYMPHONY X, Roma @ Alpheus - Puro progressive metal !

09-11-2011 - CONCERTI
Symphony X in concerto a Roma, cosa da non perdere! Questo ho pensato appena ricevuta la notizia. Il giorno del concerto arriva presto, a scaldare il pubblico partono i DGM, una grande band romana a mio avviso molto meritevole di suonare più spesso in giro. Nonostante tutto, personalmente mi dispiace che Titta Tani non faccia più parte del gruppo, anche se il nuovo cantante è molto bravo, ritengo Titta più talentuoso.

Invece era la prima volta che sentivo parlare del secondo gruppo spalla, ovvero i Pagan´s Mind. Progressive band norvegese, come i DGM hanno saputo tenere molto bene il palco, ma secondo me le loro canzoni avevano poca distinguibilità l´una dall´altra, fattore molto comune nella scena Prog.

Finalmente arriva il momento dei Symphony X. L´Alpheus è completamente pieno ed il pubblico ha accolto i gruppi precedenti con grande entusiasmo, che ora sembra essersi addirittura centuplicato. Dopo una breve intro si parte con "Iconoclast", titletrack del loro ultimo lavoro. Davvero bel brano oltre che travolgente, lo giudico un ottimo inizio!

Già dalle prime note si capisce con chi abbiamo a che fare: una band che da anni porta avanti la bandiera del Progressive Metal, regalandoci pezzi articolati ma ben strutturati.

A seguire altri pezzi dall´ultima release, come "The End Of Innocence", "Dehumanized" e "Bastards Of The Machine". Russel Allen da veramente tutto sé stesso, per una prestazione favolosa, con una voce al top e una simpatica iterazione col pubblico e così pure gli altri, specialmente Michael Romeo, scatenatissimo alla chitarra.

Qualche altro pezzo nuovo come l´apprezzatissima "When All Is Lost" e finalmente, per farci sognare, arrivano "Inferno" e la meravigliosa "Of Sins And Shadows" eseguita perfettamente e con la sottoscritta completamente ipnotizzata a lato palco.

Grinta sempre al massimo, la band ci propone gli ultimi 3 pezzi: "Eve Of Seduction", "Serpent´s Kiss" e "Set The World On Fire", con un pubblico a dir poco entusiasta e numeroso che da tanto tempo non si vedeva qui a Roma.

A fine concerto ho potuto scambiare quattro chiacchiere con la band, felice di essere in Italia, un paese che amano soprattutto per la nostra cucina, ma erano veramente stanchissimi!

Grazie anche alla mitica Robin Mazen dell´organizzazione, ne ho approfittato quindi per chiedere solamente se il progetto Allen-Lande avrà mai alcune date live, ma Russel mi ha detto che non c´è ancora mai stata una proposta concreta, per il momento.

Sperando che in futuro ciò possa diventare fattibile, spero di veder tornare presto i Symphony X a Roma, ma soprattutto spero di vedere un pubblico grandioso come quello di stasera nei prossimi eventi.

FOTO: Sabrina Agasucci

Fonte: Sabrina Agasucci
Bad_Hands 24-02-2012
...
io ritengo che i Symphony siano un po´ arrivati alle portate finali.. anzi... penso che proprio il progressive sia bel oltre la macedonia... però la rece mi è piaciuta molto... sperché i sente che c´è un sentimento vero nel piacere descritto.



Informativa privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio




[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio