28 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > CONCERTI

SONATA ARCTICA, Roma @ Ippodromo delle Capannelle ´Rock in Roma 2012´

03-08-2012 18:37 - CONCERTI
Nonostante i 50 gradi all´ombra, molti fan erano già in fila dalle 4 del pomeriggio presso la location dove la sera stessa si sarebbero esibiti i finlandesi Sonata Arctica, attesissimi. Dopo ben 12 anni dall´ultimo concerto, con Stratovarius e Rhapsody ed ora in pre-tour in giro per diversi festival estivi, i Sonata Arctica hanno incluso questa data romana, facendo la gioia di molte persone. Li incontro nel pomeriggio, tutti molto sorridenti (specialmente Tony) e lieti di essere nuovamente nella capitale.

Il concerto è iniziato verso le 22.00, dunque la leggera brezza serale ha regalato un leggero sollievo dopo le insolazioni pomeridiane; sul palcoscenico vediamo in grande l´immagine della copertina del nuovo album, "Stones Grow Her Name", di una grafica davvero apprezzabile e poco dopo ecco uscire il classico fumo che caratterizza l´entrata in scena di ogni band ed apparire i nostri 5 finlandesi.

"Only the Broken Hearts" è ovviamente la canzone d´apertura, a mio avviso una delle migliori dell´ultimo album. I fan infuocati, stavolta non dal sole per fortuna, subito iniziano a dimenarsi e a cantare seguendo le note della canzone, per la gioia di Tony Kakko, che dal palco emanava una gran contentezza.

Si va avanti con "Black Sheep" e "Losing my Insanity" ed il pubblico è sempre più acceso. Questa è la prima volta che vedo i Sonata dal vivo e devo dire che rendono molto bene, il mix tra voce e strumenti è perfetto ed anche la parte tecnica non ha imperfezioni.

È risaputo di quante attenzioni dedichi Tony alla sua voce, sempre limpida e potente e qui a Roma ne abbiamo il riscontro. Anche Elias è alquanto "arzillo", correndo da una parte all´altra del palco come corrono le sue dita sulla chitarra e animando il pubblico romano.
Dopo "Alone in Heaven" ecco qui un gradevole tuffo nel passato: "Broken"! Un testo stupendo è il corredo perfetto per questa canzone, sempre tra le hit più di rilievo della band; seppur calmo questo brano è capace di dare forti scosse.

"The Last Amazing Grays" fa procedere piacevolmente il concerto per poi tornare alla nuova "I have a right", molto apprezzata e tratta sempre dall´ultimo album, album che ricorda molto spesso lo stile originario dei Sonata.

Di canzone in canzone ecco un altro pezzo forte, ovvero "Replica". Meravigliosa eseguita dal vivo, la prima parte viene cantata da Tony a stretto contatto con il pubblico, seduto all´estremità del palco. Un bravissimo Henrik lega a questo brano un altro decisamente sullo stesso livello, attraverso un´introduzione alle tastiere arriva "Full Moon", cantata a squarciagola da tutti, specialmente sul "run away, run away, run away". Segue la country-metal-song "Cinderblox" e le relative atmosfere che questa canzone porta, tra banjo e quant´altro.

Ed arriva anche la fine di questo concerto con "Don´t Say a Word", pubblico ancora molto attivo pronto anche per il siparietto che si crea in chiusura, con la spiritosa "Vodka Song".

Da ricordare che il tour europeo dei Sonata Arctica inizierà verso novembre e toccherà anche Milano, quindi chi di voi se li fosse persi può sempre recuperare, poiché ne vale realmente la pena!


Fonte: CrystalNight
Vale 10-08-2012
set acustico
La cosa triste è che non hanno fatto il classico set acustico con Mary Lou, Lteet to Dana e Shy



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio