FLAVIO FERRI (Delta V): "Altered Reality 8D" è il nuovo album di inediti in 8D Audio

16-06-2020 20:30 -

COMUNICATO STAMPA

FLAVIO FERRI
“Altered Reality 8D”
album di inediti concepiti
per la tecnologia 8D Audio


E’ disponibile negli store digitali “Altered Reality 8D” (https://vrec.fanlink.to/FFAR8D ) il nuovo progetto di Flavio Ferri (Delta V) in collaborazione con il sound designer Simone Cicconi e Elle. “Altered Reality” è uno dei primi album concepiti e realizzati con questa specifica tecnica in mente: materiale originale 8D Audio, e non la rielaborazione di qualcosa di già esistente.

Flavio Ferri, compositore e fondatore dei Delta V, milanese ora stanziante a Barcellona, ha pubblicato durante il lockdown di Aprile 2020 la serie di 5 album sperimentali “Fast Forward vol.1-5”, set di musica strumentale ad evocare varie suggestioni. Rinchiuso per mesi nel suo studio di registrazione ha dato vita al progetto “Altered Reality 8D” insieme ai compositori Simone Cicconi e Elle. Tutti gli album di Flavio Ferri sono pubblicati da Vrec Music Label / Believe Digital.

“Altered Reality 8D” è una collezione di stranianti brani composti e pensati per un’esperienza immersiva. Nonostante il materiale sia perfettamente fruibile anche su un normale paio di casse stereofoniche, è attraverso le cuffie che l’intenzione dei musicisti si manifesta completamente. Il titolo non è casuale: quella proposta da Flavio Ferri e dai suoi compagni di viaggio è una realtà alterata, diversa da ciò che ci aspetteremmo. È alterata a causa delle manipolazioni talvolta sottili e talvolta selvagge a cui il materiale sonoro è stato sottoposto, ed è alterata perché lascia con la sensazione di avere compiuto un viaggio in un mondo acustico del tutto inedito. Tutto questo dalle mani e dalla testa di un musicista che sembra non riuscire a smettere di sperimentare, e mai pago di ciò che ha prodotto ieri guarda sempre con curiosità al domani. Artwork originale di Marco Olivotto (moonmusic).

Ma di cosa si tratta esattamente e cos’è l’8D? Ce ne parla lo stesso Flavio Ferri.

«Il tentativo di riprodurre il suono in maniera spaziale esiste dagli albori della registrazione sonora. La stereofonia prima, la quadrifonia poi, il suono surround, passando per tecniche più esoteriche note come Ambisonics, olofonia, registrazione binauhale. Chi più ne ha più ne metta. Il paradosso è che è molto più semplice simulare la spazializzazione del suono in cuffia piuttosto che attraverso un sistema di altoparlanti. La tecnologia sonora è sorprendente e da all’ascoltatore l’illusione che il suono provenga da sopra, da sotto, o anche da un punto molto distante. 8D Audio rappresenta una delle ultime mode in questo senso. Il nome è altisonante (le dimensioni sono, al massimo, tre, non otto), e non si tratta di una vera e propria tecnologia, come si legge da diverse parti. 8D Audio è un trattamento sonoro che spesso è stato applicato (con risultati anche piuttosto curiosi) a brani già registrati, processati in modo da suonare immersivi quando ascoltati in cuffia».

Ascolta l’album https://vrec.fanlink.to/FFAR8D


Fonte: Redazione